Main menu:

Articoli recenti

Archivio

Archivio del mese di febbraio, 2014

A Matteo Renzi Presidente

 

     A Matteo Renzi Presidente 1

 

Caro Matteo, perdona il mio sermone:

te lo dico così, come ad un figlio.

Ora che quasi tutta la nazione

t’ha eletto Presidente del Consiglio

 

devi fare la faccia del leone,

non la parte del timido coniglio.

Ruggisci, dunque, con ostinazione,

digrigna i denti, mostra il tuo cipiglio;

 

non fare sconti, non badare a spese,

tira dritto così per la tua strada,

non ascoltare le volgari offese

 

di Beppe Grillo e della sua masnada.

Agisci per il bene del Paese,

e fa’ che ogni odio finalmente cada.

 

A Matteo Renzi Presidente 2

 

Bravo, mi sei piaciuto. Il tuo messaggio

è stato proprio una bella lezione:

hai dato a tutti un eloquente saggio

di come si governi una nazione.

 

Qui sta la novità. Non è un miraggio

quello che il tuo programma ci propone.

Con la tua mente, con il tuo coraggio

sarai l’artiere della redenzione

 

di questa Italia che ha toccato il fondo.

“Ora o mai più!”: sia questo il giuramento.

Che il tuo nuovo governo sia fecondo

 

di buone e giuste leggi in Parlamento,

sì che ci ammiri e ci rispetti il mondo.

Avanti tutta. Vai! Questo è il momento.