Main menu:

Poesie

 

Autoritratto

 Pallido il volto e di pacato aspetto,
giusta fronte, sottile e tondo mento,
biondi i capelli e lisci, ossuto petto,
     occhi azzurri, incavati, sguardo lento.

             Bel labbro, adorno d’un sorriso spento,
     giusto naso; parlar poco ma schietto.
        Sempre chino e pensoso, il passo lento.
             Mesto e inquieto nel cuor, ma nell’aspetto

        nasconder cerco l’intima tempesta.
Paziente sempre, umile, contento
della mia sorte, sia lieta o funesta.

                Più che d’orgoglio, pieno d’ambizione,
        poiché nato ad imprese alte mi sento.
           Gli uomini e il tempo mi daran ragione.

(1945)